In Italia 2 bambini su 3 sono vittima di cyberbullismo. Dietro uno smartphone, un pc o un tablet ci sono migliaia di pericoli, un mondo occulto di cui il genitore difficilmente riesce a sapere qualcosa. Per questo motivo nasce Keepers, l’app realizzata da un gruppo di sviluppatori israeliani, portata in italia da una startup napoletana, La Penta Technology. Basta istallare keepers sul proprio dispositivo e su quello del figlio per essere avvisati ogni volta che nelle conversazioni e nelle attività online dei più piccoli compaiono parole o immagini sgradevoli. «Keepers percepisce le conversazioni pericolose e invia una notifica al genitore – spiega Francesco Amato, Digital Project Manager – Questo succede per argomenti come droga, pedofilia e conversazioni minacciose».

Appena il gentore riceve la notifica può leggere uno stralcio della conversazione e intervenire in qualche modo. Altre funzioni sono l’alert che segnala il livello basso della batteria e la geolocalizzazione del figlio. Il ragazzo si accorge di avere l’app tra le icone del suo telefono ma non può disistallarla. Sarà necessario un codice in possesso esclusivo del genitore per riuscirci o semplicemente che il figlio raggiunga la maggiore età. A quel punto scomparirà dal dispositivo automaticamente. Gli algoritmi di Keepers sono tarati su linguaggi diversi per ogni fascia di età. Le prossime funzionalità che saranno sviluppate riguardano il supporto alla genitorialità. Presto sarà possibile interagire direttamente dalla app con psicologi specialisti e chiedere consiglio su come agire.

«Vodaphone ci ha appoggiato in questa iniziativa – ha detto Vincenzo Vecchio, Business Innovation Manager – offrendo l’app a tutti i clienti ‘Junior’, ossia ai clienti nella fascia 8-12 anni». «L’app si rivolge ai genitori di bambini che hanno tra gli 8 e i 12 anni – spiega Titti Gallucci, Marketing Consultant – una fascia di età in cui i ragazzi iniziano a chiedere lo smartphone ai genitori. Il genitore cede alla richiesta perchè è un bisogno della famiglia, non solo del figlio. Keepers consente al genitore di stare più sereni, nonostante i pericoli del web».

(Fonte: Il Mattino)

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial